Vittorio Feltri riabilita il saluto romano: «È più igienico della stretta di mano»





Di fantasia ne ha sempre avuta molta, ma questa volta Vittorio Feltri si è superato. Il direttore di Libero, nel suo editoriale in prima pagina del 9 aprile 2019, ha esposto alcune motivazioni igieniche per riabilitare il saluto romano, quello che deriva dal vecchio Impero e poi trasformatosi in un gesto tipicamente fascista, al posto della vecchia, cara e calorosa stretta di mano. Insomma, il primo è un ‘convenevole’ che non comporta un trasferimento di germi, il secondo è molto meno sicuro e, per l’appunto, ‘salutare’. «Non riesco a capire per quale logica il saluto romano debba essere bandito – scrive Vittorio Feltri parlando di quegli studenti condannati per aver fatto quel gesto in una scuola -, mentre la stretta di mano, poco igienica, continua a essere in auge e addirittura raccomandata». Ci si potrebbe già fermare qui, ma il direttore di Libero decide di entrare nel dettaglio e raccontare esperienze di vita personale proprio su questa distinzione

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »