«La sorella di Cucchi mi fa schifo, si dovrebbe vergognare». E ora Salvini che fa?





La verità, seppur dopo tanto, troppo tempo, alla fine sta emergendo. Stefano Cucchi non è morto per un malore, ma perché selvaggiamente picchiato da due carabinieri che lo avevano fermato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I dettagli di quello che è stato un vero e proprio pestaggio sono stati raccontati dal vicebrigadiere Francesco Tedesco, il super testimone del processo-bis sugli insabbiamenti e depistaggi all’interno dell’Arma dopo la morte del geometra romano.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »