La lista delle scuse a Ignazio Marino





Il tempo è galantuomo e, a volte, le sentenze riabilitano alcune percorse accusate e infangate per molto tempo. Ed è così che la corte di Cassazione ha deciso di assolvere Ignazio Marino dall’accusa di peculato. La vicenda, la ricorderete tutti, è quella di quei famosi scontrini per alcune cene pagate con la cara di credito del Campidoglio per le spese di rappresentanza. Secondo i giudici della Corte Suprema, il fatto non sussiste

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »