Il senatore Pillon a processo per omofobia





Rischia di costare cara la verve polemica di Simone Pillon nei confronti delle coppie omosessuali e delle associazioni che ne tutelano i diritti. Il senatore leghista, infatti, è finito a processo per alcune frasi omofobe pronunciate nei confronti dell’Arcigay. Il giudice Matteo Cavedoni sarà chiamato a giudicate il comportamento dell’organizzatore del Family Day – che ora ha un posto anche a Palazzo Madama – che rischia una multa da 200mila euro. Come riporta il quotidiano La Repubblica, durante alcuni incontri con i genitori, Simone Pillon avrebbe lanciato una grave accusa nei confronti delle associazioni in difesa dei diritti delle coppie omosessuali e LGBT: «Quelli di Arcigay vanno nei licei e spiegano ai vostri figli che per fare l’amore bisogna essere o due maschi o due femmine e non si può fare diversamente e venite a provare da noi, nel nostro welcome group». Il riferimento fatto dal senatore leghista – che poi ha provato a giustificarsi parlando di aver fatto solo ironia – è a un evento avvenuto nel liceo scientifico Alessi di Perugia qualche tempo fa, quando l’associazione Omphalos era stata invitata per tenere un incontro dal titolo ‘Lotta al bullismo omofobico’ con gli studenti della scuola

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »