Il fotomontaggio di Anna Frank in bikini pubblicato sulla rivista dell’Università di Harvard





L’ironia bisogna saperla fare altrimenti, anche quanto l’intento non è né disdicevole né denigratorio, si finisce per provocare nei lettori o spettatori una reazione inversa. Ed è quanto è accaduto con la rivista comica e satirica dell’Università più famosa del Mondo: Harvard. All’interno dell’ultimo numero, infatti, è comparso un fotomontaggio di Anna Frank in bikini, accompagnato da un titolo e una didascalia che – uniti a quella volgare opera di photoshop – hanno provocato sdegno e disprezzo, con tanto di petizioni online per pretendere le scuse di ogni singolo redattore della testata. La vignetta contestata mostra il volto di Anna Frank, la giovanissima scrittrice ebrea vittima delle deportazioni naziste e dell’Olocausto nel campo di concentramento tedesco di Bergen-Belsen (nella Bassa Sassonia) è stato posto su quello di una prosperosa modella che posa in bikini davanti a una fotocamera

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 16 Maggio 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »