Fronda dei 5 stelle contro i rimborsi sul conto ad hoc: «Si chiarisca, o non versiamo un euro»





Per non ricadere nello scandalo “rimborsopoli”, il Movimento 5 Stelle ha creato un conto ad hoc destinato esclusivamente al versamento dei rimborsi dei parlamentari. Una cifra uguale per tutti: 2 mila euro. Una ventina di pentastellati però chiede chiarezza appellandosi al Codice Civile, che imporrebbe il versamento con atto notarile, e avverte: «I vertici chiariscano o non verseremo un euro». Fronda dei 5 stelle contro i rimborsi sul conto ad hoc: «Si chiarisca, o non versiamo un euro» Il versamento sul conto ad hoc del comitato intestato a Luigi Di Maio ai due capigruppo di Camera e Senato Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli non rispetterebbe le norme previste dl codice civile.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 10 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »