Dopo le Europee il decreto sicurezza bis è stato ammorbidito (e approvato)





Tanto tuonò che piovigginò. Durante il lunghissimo periodo di campagna elettorale per le elezioni europee (e amministrative) Matteo Salvini, insieme ai suoi tecnici del Viminale, aveva redatto una bozza del decreto sicurezza bis talmente stringente da andare a toccare tutti i paletti dell’incostituzionalità. Ora, finita la buriana elettorale, il testo (modificato) è arrivato in Consiglio dei Ministri che lo ha approvato nel pomeriggio di oggi. I 18 articoli di cui si compone il testo, però, sono molto più morbidi dei proclami di poche settimane fa. Sparisce, infatti, il capitolo che prevedeva multe alle navi Ong in base al numero di migranti a bordo delle imbarcazioni che li hanno soccorsi.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 11 Giugno 2019