Buco nero, la foto nella foto: lo stupore di Katie Bouman, che ha sviluppato l’algoritmo dello scatto





Ha 29 anni e di professione fa il genio. Katie Bouman è il volto umano della scienza, quello che ha permesso – attraverso i suoi calcoli – di arrivare a sviluppare l’algoritmo che ha messo insieme i dati arrivati dall’Event Horizon Telescope. Un volto così umano che ha pensato bene di diffondere la fotografia in anteprima sui suoi social network: un punto di vista diverso del buco nero che tutti, nella giornata di ieri, hanno avuto modo di vedere. Katie Bouman, il volto umano dietro al buco nero Katie Bouman ha cambiato immagine del profilo. Quella attuale la ritrae eccitata mentre sullo schermo del suo laptop compare la foto del buco nero, il primo risultato dell’algoritmo che lei, insieme a un team di 200 persone, ha sviluppato.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 11 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche»